All’ombra di un faggio
Il vecchio raccontava piano
i miti passati, le vittorie subite.

La bambina ascoltava
quella che per lei era fiaba incantata
quella che per lui era vita passata.

Su quella panchina
custode d’emozioni di passaggio
tempio di baci
mausoleo d’amori
i sogni d’entrambi
per un’istante coincisero.

 

(dalla raccolta L’Ultima Corona di Rose, Posta Quarta: Sul Futuro)

Pin It on Pinterest

Shares
Share This