Questa raccolta nasce dal raptus di una giornata, quando ho realizzato, per la prima volta, che mia nonna non è immortale. Di seguito vi lascio l’introduzione ed alcune poesie in essa contenute. Presto sarà disponibile un ebook, acquistabile direttamente da questa pagina, al prezzo di 1.50 €.

Voglio credere che il mio lavoro per voi valga almeno un cappuccino, con poca schiuma. Voglio credere che la poesia, in Italia, ha ancora una speranza.

Introduzione

L’ultima Corona di Rose deve il suo nome al Rosario, una lunga collana di perle che ho visto scivolare un’infinità di volte tra le mani dei miei amati nonni che, con assoluta certezza, so di non essersi mai preoccupati che l’oggetto che scandiva le loro preghiere fosse il figlio illegittimo del sangue delle crociate in Oriente.

Questa raccolta è la dedica che regalo a due nonni splendidi, portatori di una fede smisurata pari solo al mio empirismo. Conscia di aver sofferto così tanto da non riuscire più a provare emozioni, oggi, con quest’opera che si pone quasi come un grido liberatorio tra montagne di solitudine, supplico me stessa di ritrovare i sentimenti. E, come ogni cosa della mia vita, anche questo lo faccio con metodo. Così ho diviso la raccolta in cinque poste da dieci grani ciascuna, come gli antichi rosari. E spero, con ogni cellula del mio corpo, che alla fine di questo lavoro, durato un solo giorno, sarò capace di gustare appieno ogni sfumatura di luce di un qualsiasi istante en plain air di una mezza estate che voglio rovente anche nei colori.

Buona lettura!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This