Godere della conquista tanto agognata negli anni
è un concetto talmente banale
da definirsi, in modo dispregiativo,
normale.
La bellezza della semplicità si è ormai persa in ogni tendenza.
Non c’è artista che la vorrebbe nella recensione di una sua opera.
Non c’è uomo che la vorrebbe nella recensione della sua vita.
Non c’è eroe che la vorrebbe nella recensione di una sua impresa.
Ma non è forse deliziosamente normale apprezzare e godere della
semplicità di un attimo?

 

(dalla raccolta L’Ultima Corona di Rose, Posta Quinta: Dal Passato)

 

Pin It on Pinterest

Shares
Share This