A te

Rincorrendo emozioni labili come battiti d’ali ho conosciuto una drogata affamata della dose che crede ultima. Consumando attimi veloci come attese vuote ho parlato, pensato e penato inutilmente. Sezionando piccoli uomini come carne cruda ho donato amore rubando...

Domani

Rincorrerò il pensiero di te ancora per un giorno io, bambola di cartapesta tra le tue mani saprò indossare ogni personaggio inutilmente continuerò a sorridere mi muoverò lentamente o vorticosamente guidata da ogni tuo gesto. Oggi salgo spontaneamente su un palco che...

Ravenna

Ho visto la figlia d’Oriente splendere da secoli con immutata bellezza prestare i suoi campanili agli scatti assetati dei viandanti accogliere con nobile arroganza gli stessi figli di Bisanzio e, scelta da eroi di ogni tempo custodirne il riposo con riflessi...

Verano Porteño

Con rara eleganza ti pettinavi piano i capelli di Circe scompigliati dal Pampero lo specchio rifletteva immutato il volto di lui mentre a nord est posavi ricordi di burro preparando il tuo corpo per l’ultimo tango. Non una tempesta avrebbe rapito i tuoi sogni...

Volto di madre

Sul tuo viso le lacrime cadute di un tempo imperfetto il cuore affacciato dai vetri della chiesa sibilava malinconiche preghiere per un corpo che andava percorrendo tra le strade del paese amato il viale di cipressi.     (dalla raccolta L’Ultima Corona di Rose,...

Pin It on Pinterest